strategie-e-abitudini-potenzianti

Perché è importante per ognuna di noi fare proprie delle strategie e abitudini potenzianti?

Solitamente quando pensiamo ad un’abitudine ci viene alla mente qualcosa di noioso. Invece fare proprie delle strategie e abitudini potenzianti ci facilita la vita aiutandoci a ridurre i nostri tempi ed ottimizzare i risultati.

Questo ci porta a farci sentire molto meglio con noi stesse. E’ un pò come il lavarsi i denti che fatto ogni mattino ci assicura un sorriso smagliante ed una visita in meno dal dentista. Non alleggerendo così anche il nostro portafoglio.

Cosa sono in concreto queste strategie e abitudini potenzianti?

Iniziando ad applicare già poche ed essenziali abitudini alla nostra vita otteniamo risultati differenti da quelli sempre ottenuti e siamo molto più efficaci. Le abitudini sono delle azioni ripetute nel tempo e le possiamo paragonare a delle rendite passive su cui lavorare per poi ottenere risultati ripetuti nel tempo. Come per le rendite passive occorre lavorarci con impegno, costanza ed autodisciplina all’inizio per poi avere risultati naturali in automatico. Adottandole aumentiamo la nostra efficacia, la nostra produttività. Impariamo anche ad ottimizzare i tempi e siamo molto più appagate godendoci appieno i nostri momenti di relax.

Cosa è utile fare per cominciare?

Per prima cosa ti consiglio di monitorare il tuo tempo per almeno tre giorni. Cronometra tutte le tue attività. Da questa cosa capirai se ce ne sono alcune che ti fanno perdere proprio tempo, se ce ne sono altre che puoi ottimizzare riducendole ad una, due volte a settimana oppure altre come lettura e smistamento mail da fare solo in determinati momenti della giornata e che non sia appena ti sei svegliata (come ahimè facevo io). Questa è una cattiva abitudine dovuta alla praticità degli smartphone. Capirai ancora i momenti della giornata in cui hai dei cali di energia e altri in cui sei più attiva.

Una volta capiti i tuoi tempi è arrivato il momento di introdurre poco alla volta delle nuove abitudini volte a migliorare la tua vita.

Qui ti racconto le mie strategie e cosa puoi fare

  • Dedica del tempo a te stessa al mattino con una sana colazione, del movimento fisico e della lettura. Io faccio ogni giorno tutti i giorni 20 minuti di ginnastica posturale e ogni mattina scrivo per almeno un quarto d’ora le pagine del mio diario. Mi aiuta a fare il punto della situazione, a scavare nelle mie emozioni e a darmi una direzione.
  • Concentra le tue attività essenziali al mattino quando forza di volontà, energia ed attenzione hanno livelli più alti. Se non sei un’allodola come me, ma un bel gufo e performi meglio la sera, sposta il tutto nel primo pomeriggio.
  • Di un secco no all’attività di multitasking. A noi donne ce lo hanno insegnato sin da bambine e ne siamo diventate bravissime in ufficio o con i figli, ma il multitasking fa più male al cervello della cannabis. E’ dimostrato. Il nostro cervello non è proprio come un computer che lavora su più finestre aperte. Passare da un’attività all’altra non permette al nostro cervello di focalizzarsi. Siamo più distratte e commettiamo più errori. Sono necessarie più attenzione, tempo ed energia. Il multitasking è fonte di stress ed è causa anche di malattie psicosomatiche a cominciare da quei fastidiosi mal di testa che accusi ogni tanto.
  • Lavora ad almeno tre blocchi di attività essenziali al mattino. Per essenziali intendo quelle a maggiore impatto per la tua attività. Ognuno da 50 minuti, intervallati da 10 minuti di pausa. A differenza della tecnica del pomodoro questo è il tempo ideale per avere piena concentrazione e di permettere dopo al cervello di riposarsi. Ovviamente la tua pausa deve essere sana e da disconnessa. No quindi lo scrollo sul feed di Instagram. Magari una tazza di the o la lettura di una pagina di un libro. Fai almeno due blocchi per poter essere focalizzata e nel flusso ossia il famoso tempo in cui perdiamo il contatto con la dimensione dello spazio e del tempo.
  • Cerca di lavorare da disconnessa. No al telefono, ai social, a whatsapp, alle mail, alle notifiche varie. Molte di noi ne hanno una vera dipendenza. Liberarcene ci rende più focalizzate, efficaci e produttive. Per ultimo liberi tempo per liberare il tuo tempo.
  • Lavora in un ambiente protetto. Quando lavori sulle tue attività essenziali ossia sui tuoi blocchi non esserci per nessuno. Anche se lavori da casa. Dillo con gentilezza a chi è con te. La tua scrivania poi deve essere libera. Fai un bel decluttering. La domenica mattina dopo aver dedicato tempo e cura per me stessa faccio una pulizia dei mie spazi di lavoro. E’ un’abitudine.
  • Organizza e metti in agenda il tuo relax. Avevo la cattiva abitudine di riposare e dedicare tempo ai miei interessi solo quando portavo a termine le mie attività. Sono diventata una work alcholic. Sbagliavo! I tempi di ricarica sono importanti per noi stesse e ci fanno tornare al lavoro con più carica. Ora pianifico a inizio anno le mie vacanze. Metto in agenda i miei weekend in Toscana e in Salento. Per cominciare puoi bloccare il tempo per poi decidere il luogo. Il sabato e la domenica sono sacri per me. Fatta eccezione per degli eventi che sono in corso per quelle date. Imprenditrici e freelance se non fanno così sono fagocitate dal lavoro.
  • Mangia sano. In questa società industriale assumiamo o troppe calorie o troppo poche. Ci nutriamo con farine bianche, cibi poveri di vitamine e stracolmi di zucchero. Sulle nostre tavole ci dovrebbe essere più frutta e verdura, meno carne e più farine integrali. Avere un’alimentazione sana aumenta il nostro livello di energia. Non mangio carne da anni e preferisco i legumi limitando i formaggi. Non consumo più zucchero.
  • Fai una respirazione consapevole. Lo stress e le tensioni inducono ad una respirazione più superficiale con scarso apporto di ossigeno. Il risultato è che ti senti spesso stanca e priva di energie. Quello che puoi fare è semplicemente prestare più attenzione alla tua respirazione e magari a praticare una qualche forma di meditazione. Ne puoi scaricare di semplicissime da You Tube. I benefici: sei più rilassata e ricca di energia.
  • Fai attività fisica. Te lo dicevo prima. Va bene anche una semplice camminata di 20 minuti al giorno. L’esercizio fisico è fonte di benessere e relax e potenzia le nostre capacità fisiche e mentali.
  • Dormi bene. Chi dorme troppo o troppo poco manca di equilibrio ed energia. E’ importante prendersi cura di noi stesse per ricaricarsi e rigenerarsi.
  • Pratica la gratitudine. Ogni giorno trova tre piccole, grandi cose per cui puoi essere grata. Ti consiglio come faccio io di riportare queste tre cose nelle pagine del tuo diario.

Queste semplici strategie e abitudini potenzianti hanno fatto veramente la differenza per me negli ultimi anni.

Le cose che puoi fare sono queste:

  • Cronometra il tuo tempo per capire come ottimizzare e dove perdi energia.
  • Introduci una per volta una nuova abitudine. Magari una a settimana .
  • Praticala per almeno 21 giorni.

Ogni nuova abitudine ha bisogno di 21 giorni di tempo (c’è chi parla di 90) per diventare una vera routine di cui non farne a meno. Non ti dico qui di stravolgere la tua vita. Inserisci un’abitudine la volta fino a farla diventare tua.

Se vuoi lavorare meglio sul tuo tempo e su te stessa prenota il form che mi permette di conoscerti meglio e di valutare il tuo caso semplicemente scrivendomi qui.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali eleggi i precedenti. Ogni mio articolo solitamente esce il venerdì.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.