come-pianificare-strategicamente-un-anno-business

Da cosa occorre cominciare per pianificare un proprio anno business?

 

In realtà il processo di pianificazione strategica del proprio anno business comincia molto prima dell’inizio dell’anno solare. È opportuno che tu già nell’anno precedente abbia innanzitutto ben profilato l’avatar della tua cliente ideale e che soprattutto ti sia messa al suo ascolto  per capirne desideri, bisogni e problemi per poter formulare poi il prodotto e il servizio che le calzi a pennello.

 

Qui parliamo di pianificazione strategica del tuo anno business che è qualcosa di più e di diverso dal semplicemente pianificare un anno business.

 

Parliamo di capacità di formulare la giusta offerta, di porsi degli obiettivi economici, pianificare i propri lanci e di fare la giusta comunicazione e il giusto marketing per poter raggiungere poi gli obiettivi prefissati.

 

Se sei all’inizio o stai per cominciare sarà opportuno che tu faccia un incrocio tra quelle che sono le tue passioni e le tue competenze per trovare i punti in comune. Questi daranno vita ad una possibile idea di business alla quale darai il tuo twist particolare. Questo nasce dal tuo approccio unico unito alla motivazione profonda per cui fai le cose e che risponde concretamente al contributo che dai al mondo con il tuo lavoro.

Una volta trovata l’idea dovrai scoprire se è monetizzabile e sostenibile. Dovrai perciò guardare ad un possibile mercato e ai tuoi possibili competitor diretti e a latere. Sarà necessario individuare una nicchia di persone che guardino al tuo prodotto o servizio come la possibile soluzione ad un loro problema, bisogno o desiderio. Seguirà a tutto questo un’analisi dei costi per poter fare il giusto prezzo.

 

Per pianificare un tuo anno business al meglio dovrai pensare ad un ecosistema di soluzioni. Cominciando a pensare anche nel caso in cui tu abbia già avviato la tua attività ad un prodotto – iconico – civetta che identifichi il tuo brand e ti permetta di farti conoscere sul mercato e che ti porti molti potenziali clienti. 

Questo prodotto o servizio deve essere must. Di ottima qualità, che ti identifichi e che abbia una fascia di prezzo appetibile e con un buon ricarico. Chi ti segue guardando al prodotto deve pensare a te. Ovviamente il tuo customer care per questo prodotto o servizio deve essere al top.

 

Accanto a questo prodotto per formulare un’offerta che accontenti appieno il tuo cliente devi pensare a dei prodotti upgrade e satelliti attraverso i quali poter fare upselling e cross selling.

 

Passerai poi a pianificare le tue entrate. Dovrai per cominciare calcolare le tue spese personali per definire uno stipendio base. Passerai poi a calcolare le tue spese business voce per voce. Alla somma di queste due aggiungerai un incremento di base che può partire anche da un 2% sino al 5 %. A tutto questo dovrai aggiungere tasse e contributi. L’obiettivo ultimo è coprire tutte queste voci con le proprie entrate. Ci si può porre se non sei agli inizi un obiettivo sfidante che porti ad una tua crescita cominciando dal 20% in poi.

Se invece hai appena cominciato riuscire a coprire le proprie spese di business e darsi uno stipendio pur minimo e ridotto all’osso è un buon punto da cui cominciare.

 

Una volta definito il proprio obiettivo economico che sarà annuale e mensile dovrai andare sul tuo carrello con i prodotti e servizi presenti per capire come poterli distribuire o meglio vendere e collocare sul mercato in un mese per coprire l’obiettivo prefissato e pianificare strategicamente il tuo anno. È un pò come fare i conti della massaia.

 

Subito dopo per pianificare strategicamente un tuo anno business organizzerai così dei lanci e dei rilanci per ogni prodotto o servizio avendo cura di non stancare la tua audience ma facendo marketing in maniera divertente e con una vera e propria strategia. Ogni lancio va pensato, curato e pianificato. Vanno prodotti i relativi contenuti e ogni cosa deve essere studiata in ogni singolo dettaglio.

Un buon lancio richiede anche tre mesi e più di lavoro.

 

Dovrai attivarti perciò sui tuoi canali. Sia di proprietà che in affitto come i social. I social dovrai utilizzarli per destare attenzione, interesse e destare desiderio per portare chi ti segue sui tuoi assetti di proprietà dove sarà possibile fare l’acquisto.

 

Nel comunicare dovrai fare leva su quella che è la “mancanza” che c’è dietro ad ogni bisogno o desiderio e che dà vita a delle emozioni. Ed è a quelle emozioni che dovrai parlare. Costruendo così un rapporto di fiducia con il tuo potenziale cliente.

 

Noi facciamo gli acquisti mosse dall’emozione e di pancia. Solo in un secondo momento razionalizziamo. 

Chi fa un acquisto solitamente lo fa perché quel prodotto gli dà uno stile di vita o gli permette di raggiungerlo. 

Dobbiamo mostrare il nostro prodotto e comunicarlo in modo da dare una possibilità a chi ci segue di conquistarsi un modo di vivere o per chi ha un pò tutto il modo impiegare in maniera alternativa e proficua il suo tempo. 

 

Per pianificare tutto questo ti bastano due fogli excel. Uno di costi e ricavi e relative entrate. Un secondo tipo grande piano dove avere sottomano tutto il tuo anno diviso per mesi e settimane e con delle categorie per servizi dove pianificare tutta la tua comunicazione su ogni canale sia di proprietà come anche in affitto.

 

In concreto abbiamo visto assieme:

  • come pianificare un’idea dandole un twist
  • la verifica di un suo mercato con una propria nicchia
  • come renderla sostenibile
  • l’importanza di un prodotto iconico – civetta
  • un ecosistema di prodotti o servizi
  • come porsi un obiettivo economico
  • l’importanza di organizzare i lanci
  • fare il giusto marketing e la giusta comunicazione

Se hai una idea o una passione e vuoi strutturarla in un business vincente iscriviti ora al mio corso gratuito che ti aiuta a mettere passo dopo passo le basi del tuo biz andando semplicemente qui.

 

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto lascia un commento e condividilo sui tuoi canali. Ogni mio articolo solitamente esce ogni due venerdì. Seguimi anche su Facebook e su Instagram.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Need Help? Chat with us