Prendi per te stessa e il tuo business due giorni da ,mettere in agenda in modo da essere disconnessa per pianificare il tuo planning dopo aver fatto una review del tuo 2018!

Credimi una volta che ti sarai abituata a pianificare e monitorare ti chiederai: Come ho fatto a non farlo prima?

Tutto questo perché navigare a vista non ti porta a risultati tangibili, prefissati e migliorabili. Anzi ti porta a vivere in un perenne stato di urgenza ed allerta, mentre avere una rotta ed una direzione con l’uso di una bussola ti permette di essere focalizzata sui passi da fare per poter perseguire i tuoi obiettivi economici, monitorare e raddrizzare il tiro se necessario e poter fare tutto questo senza ansia e in tutta tranquillità.

Sono una grande sostenitrice dell’affermazione che creatività e pianificazione vanno a braccetto!

Partiamo dagli errori che puoi evitare per fare un buon planning:

  • In primo luogo non fare un planning e ne abbiamo visto i perché.
  • Fare un planning troppo stretto che ti soffochi.
  • Fare un planning troppo scarno senza una struttura, fatto di 2 o 3 obiettivi senza i passi previsti per attuarlo.
  • Non metterlo in agenda.
  • Non monitorare e lasciare il tuo planning sulla carta.

Cosa è utile invece?

  • Stabilire un Big Event sul quale dirigere le forze di tutto un anno come un nuovo importante prodotto o servizio, un evento in cui ti promuovi, un libro o un fondamentale ebook. Per me nel 2018 per esempio importante è stato il mio Business Event.
  • Dividere l’anno in trimestri e prevedere un mini evento per trimestre ( se vuoi puoi tralasciare il periodo estivo ) come il lancio da fare di un nuovo prodotto o servizio o la riproposta del prodotto o servizio a te più richiesto.
  • Prendere il lavoro da fare per il Big Event e quello per ogni trimestre e suddividerlo in passi da fare mensilmente per raggiungere i tuoi obiettivi.
  • Passare dal mese alla settimana per poi al momento giusto poter organizzare le tue giornate.
  • Ascoltare i tuoi clienti ossia ciò che proponi deve rispondere ad un bisogno o desiderio di quello che è il tuo cliente ideale e non solo ciò che ti appassiona. Alla luce di questo rivedi tutte le tue offerte future.
  • Porsi un’obiettivo economico da raggiungere realistico e sfidante e spalmarlo nei 12 mesi cercando di capire cosa e  quanto vendere mensilmente.
  • Ci saranno vendite stagionali che rendono di più, in tal caso cerca di prevedere offerte attraenti per i periodi di calma.
  • Organizzare il tuo Marketing secondo la pianificazione fatta.
  • Mettere in agenda i tempi per la tua formazione. E’ necessario crescere sempre.
  • Mettere in agenda pianificandoli i momenti importanti della tua vita personale e del tuo self care.
  • Prevedere degli spazi vuoti che io chiamo cuscinetto per gli imprevisti e i naturali momenti di ricarica e anche poter dire di si alle valide opportunità che la vita offre.

Questa è un’impalcatura come quasi una costruzione lego din planning in cui potrai spostare dei mattoncini.

Tutto questo ti permetterà se arriverà una grossa opportunità inaspettata, che avrai opportunamente valutato alla quale non senti di dire di no, di poter spostare la tua programmazione con flessibilità!

Ti auguro un magnifico 2019!

Per altri strumenti e approfondimenti vai qui!

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto leggi i precedenti e seguimi ogni venerdì e condividi con un’amica o con un’amico. Per essere aggiornata sui miei contenuti di valore vai qui!

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.