Siamo giunti al 15 giugno, ossia alle soglie di metà anno. Questo significa tempo di revisione dei risultati e obiettivi raggiunti per dare slancio e motivazione alla nostra attività e arrivare bene a fine anno.

 

Per poter migliorare e alzare l’asticella del  nostro business è necessario fare il punto della situazione e monitorare gli indicatori chiave, i famosi Kpi, gli indicatori di performance o priorità che indicano se stiamo migliorando o meno.

 

Come puoi cambiare un qualcosa nella tua strategia se non sai cosa ha funzionato e cosa meno? Fare il punto della situazione è necessario, altrimenti è un pò come partecipare a un gioco d’azzardo e sperare che la tua prossima mossa sia vincente.

Dopo aver fatto il monitoraggio dei tuoi Kpi ti chiedo di cambiare prospettiva.

Dopo una prima analisi siamo portati a focalizzarci su ciò che non ha funzionato, sugli obiettivi e risultati non raggiunti, sulle cose non fatte, sui progetti rimasti a metà.

Questo non fa altro che creare frustrazione e ci porta a deprimere.

 

Sposta invece la tua attenzione su ciò che ha funzionato meglio. Quali sono gli obiettivi raggiunti? Cosa ha tenuto alta la tua motivazione e per cui vai fiera? Quali risultati hai raggiunto, anche piccoli che hanno fatto la differenza? Quali sono stati i tuoi successi?

 

Fatto questo applica il principio di Pareto. Quale è stato il 20% di azioni utili che hanno prodotto l’80% dei tuoi risultati più importanti? Ossia cosa hai fatto nello specifico per ottenere quei risultati? Chiediti poi quali sono stati gli ostacoli che hai dovuto superare? Quali buone pratiche e abitudini potenzianti hai messo in atto? Cosa hai smesso di fare e cosa hai fatto di nuovo?

Questo processo ti permette di prendere consapevolezza delle strategie utili e poterle implementare.

 

Fatto questo passa poi a osservare invece ciò che non hai raggiunto e fermati a capire quali ne sono le cause. Mancanza di motivazione? Cattiva gestione del tempo? Non avere implementato la sequenza di azioni giuste?

Solo tramite questa verifica puoi capire il perché e rimetterti in carreggiata.

Partendo dalla prospettiva di una prima valutazione degli aspetti positivi si è portati a guardare il bicchiere mezzo pieno e questo dà slancio per ripartire alla grande verso la fine dell’anno.

 

Se hai fatto una buona pianificazione dei tuoi obiettivi e attività guarda ora il tuo lavoro da qui a sei mesi. Gli obiettivi del secondo semestre hanno ancora senso o vanno rivisti?

Questo è un lavoro utile anche perché prepara all’autunno che è un periodo di forte ripresa dopo il rallentamento di alcune attività nel periodo estivo.

Da qui a fine luglio per la pausa di agosto hai tempo per prenotare con me una delle 3 sessioni discovery di 30 minuti che offro ogni settimana. Prenota a info@annapaolamastria.it

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.