Eccoci al primo articolo dell’anno ed una domanda per te che in un certo senso ridai inizio a tutto mi viene spontanea: da quanto tempo porti avanti la tua attività e che tipo di imprenditrice sei?

Per cominciare lo stato del proprio business non è dato dagli anni o dal tempo bensì dai risultati raggiunti in relazione agli obiettivi economici prefissati e dalla tua persona.

Se volessimo dare una definizione da vocabolario della figura dell’imprenditrice dovremmo dire che è colei che trasforma o cambia i fattori della produzione ( capitale o lavoro ) in un prodotto idoneo a soddisfare il bisogno di un consumatore assumendosene il rischio economico.

Ti dico invece quale è la mia personale definizione di imprenditrice: è una donna che guadagna proponendo una soluzione ai problemi di talune persone o attivando in esse un cambiamento.

Personalmente conosco tre modelli di donne con relativi modelli di business che cercano di svolgere questo ruolo e che in realtà giocano quasi tre partite diverse.

La prima è l‘imprenditrice che lotta. Se svolge il suo lavoro da tempo può capitare che sia legata ad un passato glorioso, ai momenti in cui ha cavalcato l’onda e in cui andava tutto bene. Nel presente con un cambiamento forse inevitabile si muove con un forte senso di scarsità. Spesso ripete cose che magari oggi non funzionano più. Non si forma continuamente. Non riesce a vedere il quadro d’insieme. E’ molto prudente. Molto incentrata su se stessa. Rischia di essere poco produttiva e se gli proponi nuove soluzioni ed è sempre in lotta.

Il secondo modello è quello che io ho preso come esempio per me stessa da altre donne e mentori con cui mi sono formata è quello dell’imprenditrice Life Style ossia di quella donna che vive bene il rapporto tra suo lavoro e la vita personale, che fa il suo lavoro con amore e passione offrendo valore e contributo a chi compra da lei e alla sua community facendo sua anche una strategia.

E’ una donna che ha una visione, sa quando delegare e sa lavorare in team. Organizza le vendite dei suoi prodotti o servizi in campagne e sa fare il giusto lancio e promozione.

Infine c’è un terzo modello ed ho avuto la fortuna di conoscere donne di questo tipo che è quello dell’imprenditrice ad alte prestazioni.

Queste donne pur essendo delle lavoratrici indefesse hanno sempre l’energia giusta perché hanno trovato i loro momenti di rigenerazione e ricarica. Fanno sold out. Sanno avvalersi del team giusto. Quando organizzano una campagna è sempre un successo. Reinvestono tutte le loro energie per dare sempre più valore.

Ora tutte aspiriamo a diventare delle imprenditrici ad alte prestazioni per fare il tutto esaurito. Se dovessimo fare un paragone con la pratica del surf chi fa suo il secondo modello cavalca l’onda chi svolge la terza partita cavalca il mare in tempesta.

Ricorda che per essere un’imprenditrice ad alte prestazioni devi essere prima una donna Life Style. Personalmente voglio essere questo e lavorare con queste donne.

Hai un nuovo anno davanti a te ed hai tempo oggi di decidere quale ruolo giocare e per fare questo ti sono necessarie pianificazione e strategia ma soprattutto il giusto mindset.

Puoi muovere il primo passo scaricando la mia guida regalo ” Dalla A alla Z per far crescere il tuo business “ !

Aspetto di sapere quale sarà la tua prima azione utile per portarti ad essere una donna Life Style!

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto condividilo con un’amica o amico e seguimi ogni venerdì! Per i miei contenuti di valore va qui!

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.