ottimizzare-il-tempo

Riuscire ad ottimizzare il proprio tempo è il primo passo per poter essere produttive e raggiungere così gli obiettivi desiderati inclusi quelli economici.

 

Dopo anni di allenamento, letture sul tema e strategie testate sul campo posso dire finalmente che riesco bene ad ottimizzare i miei tempi migliorando la mia produttività. E’ un tema che mi appassiona. Tanto che ho scritto un ebook al riguardo disponibile solo per le mie clienti.

 

Non è stato sempre così. Come per alcune delle mie clienti ho vissuto momenti in cui perdevo molto tempo. Delle volte in attività inutili mentre sulle importanti non ero focalizzata.

Passavo le mie giornate girando in tondo su me stessa.

Risultato di tutto ciò? Gli obiettivi desiderati lontani molto più di un miglio dalla mia vista.

 

L’80% dei nostri risultati è il prodotto del solo 20% di azioni utili

 

Conosci anche tu questa legge dell’economia nota anche come legge di Pareto?

Ebbene si! Anche questa legge è applicabile al nostro lavoro.

Il risultato che ne viene fuori è che dobbiamo cercare di spendere il nostro tempo di valore su questo 20% di azioni utili.

 

Occorre così evitare lo spreco di risorse

 

Per evitare di spendere tempo in attività inutili serve un metodo che tende a semplificare e sistematizzare la nostra vita che è complessa e ricca di variabili.

Gestire e ottimizzare il nostro tempo è il frutto di scelte. Dei “si” e dei “no” che diciamo a proposte, opportunità varie e soprattutto a noi stesse.

Avere chiaro un decalogo dei nostri “si” e dei nostri “no” ci permette di costruire un personale metodo di impiegare il tempo.

 

E’ importante adottare delle strategie e strumenti utili che facilitano il processo di ottimizzazione del tempo

 

Abbiamo a nostra disposizione delle strategie salva tempo che possiamo facilmente adottare.

Vediamole:

  • Programmare da subito la propria settimana ogni venerdì e spendere 15 minuti al mattino per pianificare la giornata. Questo lasso di tempo da dedicare alla programmazione è il più utile. Ci fa tenere le nostre attività sotto controllo ed elimina l’ansia di non riuscire a gestire le cose.
  • Monitorare il proprio tempo per almeno una settimana in modo da capire quali sono le attività improduttive o che possono essere ottimizzate.
  • Lavorare per blocchi da 50 minuti focalizzate e con pause programmate da 10/15 minuti. Questo modello di lavoro a differenza della nota “tecnica del pomodoro” da 25 minuti permette di rimanere nel flusso e altamente concentrate. Il nostro cervello ha bisogno di almeno 20 minuti per entrare nello stato di flusso in cui siamo più produttive.
  • Se lavoriamo con il nostro team o in famiglia eliminiamo le interruzioni. Rendiamoci pienamente disponibili solo in determinati lassi di tempo.
  • Lavorare da disconnesse. No alla messaggistica whatsapp e alle notifiche mail e dei social. Programmare per le mail dei tempi per lettura e risposta.
  • No al multitasking. A noi ce lo hanno insegnato sin da bambine e ne siamo diventate maestre da madri. E’ stato dimostrato che il multitasking fa male al nostro cervello più dell’effetto della cannabis.
  • Limitare l’uso dei social in orari specifici. Magari mezz’ora la sera quando si è in relax. Se li usiamo per lavoro fissiamo come per le mail dei task di tempo e solo quelli.
  • Usare il telefono avendo chiari gli obiettivi. Prima di fare una telefonata di lavoro prendersi due minuti di tempo di riflessione sugli obiettivi e i risultati che si vogliono perseguire dalla telefonata.

 

In conclusione insieme abbiamo visto che:

  • Non ottimizzare il proprio tempo ci allontana dai nostri obiettivi e non ci fa essere produttive.
  • Occorre avere un metodo.
  • Poche azioni portano ad un gran numero di risultati e ci semplificano la vita.
  • E’ possibile adottare semplici strategie che migliorano la nostra produttività.

 

Se vuoi fare invece un lavoro personalizzato su te stessa perché ti senti arenata prenota ora una seduta gratuita di trenta minuti per poterci lavorare assieme andando semplicemente qui!

 

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali e leggi i precedenti. Ogni mio articolo esce di solito ogni due venerdì. Seguimi anche su Facebook Instagram.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Need Help? Chat with us